L’invecchiamento è naturale. Il ringiovanimento no

Be’, potrei anche essere d’accordo sul fatto che l’invecchiamento sia “naturale”. Se “naturale” significa che qualcosa ha luogo spontaneamente, senze interventi esterni, come conseguenza di fenomeni chimici e fisici, allora va bene, l’invecchiamento è naturale. Però questa non è una grande argomentazione in favore dell’invecchiamento, perché ci sono un sacco di cose perfettamente naturali che sono comunque decisamente indesiderabili, e che si collocano un po’ dovunque su una scala che va da “moderatamente seccante” a “catastrofe tale che l’apocalisse gli fa una pippa”: morsi di zanzara, malattie genetiche, malattie virali, terremoti, tsunami, stelle che vanno in nova, essere sbranati da un leone, il cancro, un piccione che ti caga sull’abito da sposa il giorno del matrimonio giusto mentre dici “lo voglio”, infezioni batteriche, e via dicendo. Insomma, va bene: magari l’invecchiamento sarà anche una cosa naturale. E allora? Fa ammalare e uccide. Sapete cos’altro fa la stessa cosa? L’ebola. E proprio come l’invecchiamento, l’ebola è naturale. Visto che sono entrambi naturali, e che entrambi fanno male e uccidono, perché dovremmo curare l’ebola ma non l’invecchiamento? Se una cosa è male è male, poco importa che sia naturale. E non lo dico solo io, ma anche la logica.

bear

Sul fatto che il ringiovanimento sarebbe “non naturale” potrei cavillarci un sacco. Potrei chiedere: cosa si intende per “non naturale”? Si intende forse tutto ciò che viene creato dagli esseri umani? E che mi dite delle cose che vengono create dagli animali, allora? Ad esempio, se un edificio non è naturale, un alveare è naturale o no? Considerando il fatto che noi umani abbiamo una naturale tendenza a modificare ciò che già esiste per adattarlo ai nostri bisogni, il ringiovanimento non sarebbe forse la nostra naturale soluzione al problema dell’invecchiamento, proprio come le medicine sono la naturale soluzione che abbiamo trovato al problema delle malattie?

Potrei cavillare davvero un sacco, ma non ne vale la pena. A prescindere da quale definizione di “non naturale” si voglia adottare, il problema è che c’è un significato nascosto che viene spesso attribuito a questo termine e al quale si allude implicitamente, anche se magari non lo si menziona esplicitamente: ciò che è “non naturale” deve necessariamente essere non buono, negativo, pericoloso per l’ambiente, immorale, cattivo, e via dicendo. (Magari porta anche sfiga.) Non occorre far notare che questo assunto è tanto sbagliato quanto quello secondo cui tutto quel che è naturale è buono. Le medicine sono cosa buona, così come i vaccini. Gli impianti elettrici sono cosa buona (fintanto che non si infilano le dita nella presa); la tecnologia, i mezzi di trasporto, le strutture antisismiche, gli spazzolini da denti, eccetera, sono tutte cose buone sebbene non siano naturali, e difficilmente saremmo disposti a rinunciarci. Dunque, sia pure: diciamo che il ringiovanimento non è naturale. Chi se ne infischia? Ci impedirebbe di ammalarci di innumerevoli orribili malattie. Naturale o meno, mi sembra un’ottima cosa.

leafLeggi “Rejuvenation is unnatural” su LEAF
Torna a
Obiezioni al ringiovanimento
Vai a
Obiezioni al vivere “per sempre”
Vai a
Tutte le risposte in breve
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...