Il ringiovanimento cambierebbe la nostra concezione della famiglia

Oh, la cambierebbe di sicuro, e non ne vedo l’ora.

Ora come ora, la storia tipica di una famiglia umana è quella che segue.

Due persone iniziano a frequentarsi. Se le cose vanno bene, potrebbero decidere di vivere assieme e magari di avere dei figli. I figli crescono; un bel giorno, la storia si ripeterà, e le due persone all’inizio di questa storia diventeranno nonni, generalmente quando ormai la vecchiaia si avvicina. Sfortunatamente, ciò significa che saranno sempre meno in grado di prendersi cura di sé stessi (per non parlare dei loro nipoti), e dunque più che un aiuto saranno uno peso. (Dite che esagero? Provate a parlare con ultrasessantenni che hanno dei figli, e scoprirete che la loro preoccupazione più grande è quella di diventare un peso per i loro cari quando non saranno più in grado di badare a loro stessi.) Prima o poi, i nonni muoiono. Il processo si ripete identico per diverse generazioni, finché i membri della famiglia che avevamo all’inizio sono tutti morti, e dunque la famiglia è stata smantellata. Magari altre famiglie avranno avuto origine da essa, ma la cosa è irrilevante. Quello che ci sta a cuore sono le persone, non i loro geni. I geni si trasmetteranno anche, ma le persone moriranno, come se fossero state solo dei semplici “mezzi di trasporto” per geni. Forse avremmo dovuto leggere le righe piccole prima di venire al mondo, eh?

D’altra parte, ecco quel che succederebbe in un mondo senza invecchiamento.

Due persone iniziano a frequentarsi. Se le cose vanno bene, potrebbero decidere di vivere assieme e magari avere dei figli. I figli crescono; un bel giorno, la storia si ripeterà, e le due persone all’inizio di questa storia diventeranno nonni, e che abbiano 60, 90, o 120 anni non ha la benché minima importanza. Biologicamente parlando, i novelli nonni sembrano dei ventenni, e da ventenni è anche il loro stato di salute, sebbene la loro età cronologica sia oltre i 60. Con il passare del tempo, la loro energia e la loro salute non diminuiscono, e anziché diventare un peso per i loro figli, saranno in grado di dar loro una mano e rendere la vita più facile a tutti, loro stessi inclusi. In linea di principio, i loro nipoti non dovranno mai preoccuparsi della salute del nonno e la nonna, e del fatto che un giorno non ci saranno più. Stanno entrambi una bellezza, 365 giorni l’anno (366 i bisestili), e proprio come i loro figli, saranno ancora in perfetta salute quando i loro nipoti avranno dei figli. Forse, un giorno, il nonno e la nonna si separeranno, perché mentre le persone si possono sempre ringiovanire, non è detto che lo stesso valga per i sentimenti. Però, anziché morire soli e malati, il nonno e la nonna potranno farsi una nuova vita: non si troveranno costretti a stare assieme solo perché sono troppo vecchi per tutte le complicazioni che un divorzio comporta. Forse si rifaranno una vita assieme a qualcun altro, o forse decideranno di passare i prossimi vent’anni da single e dedicarsi rispettivamente al paracadutismo acrobatico e all’esplorazione spaziale, perché sono troppo fichi. Sia come sia, potranno sempre andare a trovare i loro nipoti, pronipoti, e propronipoti, anche se non stanno più assieme. Converrete che tutto ciò sarebbe un tantinello difficile da fare da dentro una bara.

Il succo è questo: l’invecchiamento e la morte spazzano via le famiglie. Il ringiovanimento aiuterebbe a tenerle assieme, e quand’anche si disgregassero comunque, coloro che ne facevano parte potrebbero sempre ritrovarsi, se lo desiderassero.

Per quanto mi riguarda, tra vent’anni preferirei vedere mio padre e mia madre in perfetta salute anziché vederli appassire e morire. Sarei lieto di incontrare le loro rispettive famiglie, se ne avessero create delle nuove.

E voi? Cosa vorreste per i vostri genitori? E per i vostri figli? Preferireste che vi vedessero marcire in un letto d’ospedale, o che ve ne poteste andare tutti assieme a fare un picnic per festeggiare il vostro centoventesimo compleanno? Se poteste scegliere, scegliereste davvero l’invecchiamento e la morte? E se sì, in nome di che cosa? Pensateci bene.

Torna a
Obiezioni al ringiovanimento
Vai a
Obiezioni al vivere “per sempre”
Vai a
Tutte le risposte in breve
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...